Ovi -
we cover every issue
newsletterNewsletter
subscribeSubscribe
contactContact
searchSearch
Visit Ovi bookshop - Free eBooks  
Ovi Bookshop - Free Ebook
Tony Zuvela - Cartoons, Illustrations
Ovi Language
Michael R. Czinkota: As I See It...
The Breast Cancer Site
Murray Hunter: Opportunity, Strategy and Entrepreneurship
International Red Cross and Red Crescent Movement
 
BBC News :   - 
iBite :   - 
GermanGreekEnglishSpanishFinnishFrenchItalianPortugueseSwedish
Il Potere privo di un Compasso Morale: Caligula, Trump, Pio XIII, e Machiavelli Il Potere privo di un Compasso Morale: Caligula, Trump, Pio XIII, e Machiavelli
by Dr. Emanuel Paparella
2017-02-18 11:00:26
Print - Comment - Send to a Friend - More from this Author
DeliciousRedditFacebookDigg! StumbleUpon

(Tradotto dall’inglese da Emanuel L. Paparella)

“Fumare e’ lecito se il Papa lo fa”
             --Pio XIII “Il Giovane Papa”

“Se il Presidente lo fa, non e’ illegale”
             
--Presidente Nixon

 papi03_02

Va in giro in America un TV show molto popolare, di dieci episodi, che narra la storia di un futuro papa, Pio XIII, un papa Americano. E’ intitolato “Il giovane papa.” I paralleli tra questa storia e l’antica situazione del regime imperiale di Caligula nel periodo dell’Impero Romano, e quella attuale dell’alleanza Atlantica nel periodo di Donald Trump, sono indiscutibili.

Il regista del film è Paolo Sorrentino, vincitore dell’Oscar, che conosce bene l’antica storia di Roma come pure la storia contemporanes d’Italia, l’Italia di Berlusconi, Pio X, Pio XII, Mussolini.

La critica ha accusato il film d’essere una caricature del papato, una “reality show” del Vaticano che dipinge l’interessante carattere del papa pazzo, ma non una verosimile personalità; vale a dire, un melodrama del Vaticano. Ma cio’ è una misinterpretazione, un’analisi superficiale.

In realtà, sin dal primo episodio ci rendiamo conto the il vero argomento del film è quello del potere politico, a cui sia Niccolo’ Macchiavelli che Francis Bacono dedicarono molta riflessione. Bacon disse che “il sapere è potere” e Machiavelli disse che “il fine giustifica i mezzi.” E con cio’ dissero molto. L’antica idea che il sapere è virtu’ viene sostituta, nell’ambito della modernità, con l’idea che il sapere è potere, da  afferrare e mantener a qualsiasi costo.

Infatti, il film tratta delle complessità del potere, del potere temporale, un tema che è parte del Cattolicesimo per 17 secoli sin dalla donazione di Constantino che cede al Papa un terzo dell’Italia, in tal modo creando il potere temporale del papa e dunque la problematica del miscuglio del transcendente con il temporale. Non dimentichiamo che Dante colloca tre papi nell’inferno a causa di tale miscuglio.

Mi sembra che tale sia l’argomento principale del film. Sin dall’inizio si nota un’interessantissima conversazione tra il nuovo papa americano, Lenny, ed il suo Segretario di Stato che lo aiuta nell’amministrazione del Vaticano. Notiamo pure che durante tale conversazione si intravede che il nuovo papa è stato eletto dai cardinali appunto perchè giovane e privo di esperienza politica nei bizantini imbrogli del potere al Vaticano, e dunque cualcuno che risulterà facile alla manipulazione ed il controllo.

Per i cardinali, secondo il film, buoni discepoli di Machiavelli e Bacon, la sapienza è potere e vice versa il potere è sapienza. Il Segretario chiede: “Lei sa perchè, sua Santità, perchè molte anime pie di questo mondo inveiscono contro il potere?” “No sua eminenza, perchè?” “Semplicemente perchè non sanno che cosa sia.” “Che cos’è?” “Il potere è sapienza.”

In quella conversazione abbiamo il nocciolo, la chiave della narrative di tale film, il potere privo di etica e di un compasso morale.

  papi02_400_04

Trump come Caligula            Niccolo’ Machiavelli          Francesco Bacon

Istintivamente, il nuovo papa, afferra l’importanza della conoscenza per ottenere e mantenere il potere. Lui sa bene che è stato scelto papa non per le sue abilità, la sua fede, or las sua compassione, ma semplicemente perchè era il suo destino. Il potere, come capito dal nuovo papa, va al di là della tradizione, la legge, la verità stessa.

Quando il papa incomincia a fumare nel palazzo apostolico, assistiamo alla seguente conversazione: “Sua Santità, è vietato fumare nel palazzo apostolico!” “Veramente? E chi lo ha deciso?” “Il Papa.” “Giovanni-Paolo?” “Si, Sua Santità.” “Ma adesso c’è un nuovo papa.” “Vero, Sua Santità.”

Ma perchè, ci domandiamo, i cardinali hanno scelto un pazzo? Perchè, non potendo mettersi d’accordo se scegliere un liberale od un conservative, hanno deciso di eleggere un cardinal moderato che potesse essere facimente manipolato. Dopotutto è un Americano, un ingenuo, come tutti gli Americani. Rimarranno delusi. Lenny non è il tipico ingenuo Americano. Assisteranno a Caligola nel Vaticano che sceglie come suo consigliere Suor Maria (Diane Keaton), viola la santità del sigillo di confessione (per ottenere i segreti di cui ha bisogno per ricattare i cardinali, e mette in dubbio anche l’esistenza di Dio.

Le similarità tra Caligula, l’imperatore pazzo, e Pio XIII sono ovvie. Sono entrambi dei madornali narcissisti; l’universo gira attorno a loro, sono dei, sdegnosi della gente commune benchè pretendono di avere il loro interesse in mente, godono della sofferenza degli altri, hanno poco rispetto per le convenzioni sociali, a repudiano le tradizioni dei loro predecessori.

Il papa vuole rendere la Chiesa Cattolica grande, una volta ancora. Se questo sembra già noto, infatti lo è. Pio XIII è pure una copia di Donald Trump, benchè il primo è fantasia, il secondo è realtà. Tutti e due gli uomini hanno preso vantaggio del clima di scontentezza che ha invaso il mondo negli ultimi trent’anni culminando in Brexit and la frantumazione dell’Alleanza Atlantica.

Perchè è Pio XIII cosi’ affascinante come carattere drammatico? Perchè è complesso nelle sue grandi contraddizioni, come dopotutto lo sono tutti i narcisisti. “Sono una contraddizione, come Dio” dice il giovane papa. Quel che risulta pathological è che non si presenta come il rappresentante di Dio, ma come Dio stesso, proprio come Caligula che pretendeva che the guardie Pretoriane si inginocchiassero avanti a lui.

Questi caratteri sono affascinanti non perchè sono ammirabili, ma perchè ci costringono a parlare di loro. Ci domandiamo: perchè la gente accetta i loro insulti, la loro mal’educazione. Che cosa possiede la cultura del potere che proclama che il potere da ragione, che trasforma persone ordinarie in mostruosità?

Forse possiamo fornire alcune risposte comparando Trump ed il giovane papa. Come il Papa con il divieto di fumare che è lecito solo se il papa lo fa, Trump sembra esser ritornato alla famosa asserzione di Nixon che “se il presidente lo fa, non è illeggittimo.” Questo fa paura, se speriamo che la democrazia sopravviva. Questi uomini non hanno un agenda morale per le loro istituzioni. Hanno solamente in mente lo scopo Machiavellico dell’asserzione del potere. Governano creando dissenso e confusione, stabilendo priorità capricciose, come quella di ri-acquistare la tiara papala dalla basilica in Washington da esibere mentre è portato in giro sulla sedia gestatoria, come un santo.

Come asserito dal giovane papa “il potere signifa dominio, controllo, e dunque una forma della verità, che è in fin dei conti una menzogna.” Per controllare i propri nemici c’è bisogno di “fatti alternative” dimostrati meravigliosamente cosi’ che essi non siano mai sicuri con chi abbiano a che fare. Importante anche che coloro che non obbediscono e gridano che l’imperatore va in giro nudo, siano puniti immediatamente e senza crearsi troppi scrupoli.

Alla fine i due caratteri, uno drammatico, l’altro vero, anche se si dichiaron demi-dei, non credono in nessuna divinità. Come il papa pazzo rivela al suo confessore “Dio, la mia coscienza non mi accusa perchè tu non credi che io sia capace di pentirmi, e dunque non credo in te. Non credo che tu possa salvarmi da me stesso.” Quando il confessor dimostra d’essere scandalizzato da tale confessione, il papa replica che era soltanto uno scherzo.

Alla fine, che ci rimane d’analizzare? Due ragazzini al livello emozionale di nove anni che cercano per un modico d’affetto e comprensione, mentre le loro patologie mettono il mondo intero in pericolo. Questo è materiale surrealistico di gran qualità, degno di un film di Fellini, divertente e affascinante, ma anche inquietante e preoccupante. Un papa americano che non crede in Dio, ed un presidente americano che non crede nella democrazia ed un governo costituzionale.

Ma il meglio di questa strana storia non è ancora arrivato. 

 *************************************************************************

Check Dr Emanuel Paparella's EBOOKS
Aesthetic Theories of Great Western Philosophers
& Europe Beyond the Euro
You can download them for FREE HERE!
 
 life_46_400
 


    
Print - Comment - Send to a Friend - More from this Author

Comments(0)
Get it off your chest
Name:
Comment:
 (comments policy)

© Copyright CHAMELEON PROJECT Tmi 2005-2008  -  Sitemap  -  Add to favourites  -  Link to Ovi
Privacy Policy  -  Contact  -  RSS Feeds  -  Search  -  Submissions  -  Subscribe  -  About Ovi